31 dicembre 2010

WikiRebels: The Wikileaks Documentary

WikiRebels:
Wikileaks Documentary

(SOTTOTITOLATO IN ITALIANO)

A cura di Citati, Galeazzi, Mello. Traduzioni di Davide Ghilotti
re: by TGinformazionelibera






21 dicembre 2010

ANONYMOUS: GUERRA per la libertà di informazione


Gruppi di CYBER-ATTIVISTI uniti in nome della libertà di informazione.

Dopo gli scandali dei file che Wikileaks stà ancora oggi rilasciando in rete grazie anche a Julian Assange fondatore dell 'ormai famoso sito, una GUERRA invisibile si stà svolgendo in rete, gruppi di persone anonime si riuniscono grazie ad Internet, per dare vita ad una vera e propria protesta, pronta a colpire e affondare obbiettivi che ostacolano la libertà di informazione.
E' oggi possibile, sfruttando la rete manifestare in modo completamente pacifico ma realmente incisivo.
Gli ANONYMOUS non sono la polizia privata di Assange e non sono a servizio di Wikileaks, ciò è quello che chi detenie il potere propaganda per vero,ma non è così.Il caso Assange ha solo mostrato una volta di più una delle tante NOBILI CAUSE per cui battersi.
I (dis)insformatori di massa esaltano continuamente la presunta "libertà d'informazione" ma chi osa compiere fino in fondo il proprio mestiere di giornalista (Assange) viene di fatto perseguitato e la sua fonte (Bradley) incarcerato nel peggiore dei modi; e si noti, senza una seria imputazione di reato.Sommersi dalla nausea che l' ipocrisia che i potenti hanno manifestato in questa occasione, ATTIVISTI SPONTANEI, persone comuni animate da un forte spirito di giustizia hanno deciso di battersi per la NOBILE CAUSA della LIBERTA' d'INFORMAZIONE ed hanno colpito in modo coodinato e con mezzi NON VIOLENTI. Con queste azioni questi attivisti sono diventati universalmente noti come ANONYMOUS. Giustizia ha vuoluto che le vittime della suddetta aggressione fossero in qualche modo risarcite per i loro dolori. E' per questo che alcuni obiettivi sono stati connessi alla vicenda Assange.
Gli ANONIMOUS usano STRUMENTI DI PROTESTA PACIFICI, ma è la nobiltà della causa che li distingue dai presunti hacker coi quali, i mezzi di (dis)informazione di massa volutamente li confondono. L'obiettivo non è il computer domestico del comune cittadino, non si tratta cioè di rovinare la giornata dell' insegnante, dell'impiegato, dell'operaio, dell'artigiano, o di un qualunque altro utente privato, ma di colpire EFFICACEMENTE E CON STRUMENTI NON VIOLENTI coloro i quali calpestano quelle stesse libertà che tanto falsamente ci vengono propagandate, addirittura dai grandi media.Prima tra tutte la libertà di informazione.

28 novembre 2010

Wikileaks sotto attacco ! nuovi “affari sporchi” dei Governi


Le grandi potenze del mondo tremano aspettando la pubblicazione dei nuovi files di Wikileaks,
L'allarme giunge a poche ore dall'annunciata diffusione delle rivelazioni contenute nei documenti riservati, prevista per le 22.30 (ora italiana), tramite diversi media internazionali.
Si stanno per mettere alla luce nuovi “affari sporchi” dei Governi pubblicando circa 2,7 milioni di e-mail che il Dipartimento di Stato americano ha scambiato con varie rappresentanze diplomatiche nel mondo. In totale i documenti pubblicati sono 251.287 telegrammi e 8.000 direttive. Questi i numeri forniti da un pagina del sito web del tedesco Der Spiegel apparsa brevemente nel pomeriggio e poi rimossa.

Il sito Wikileaks denuncia anche di essere vittima di un attaccho informatico,
nello specifico di DDoS (distributed denial of service, letteralmente negazione del servizio), sottolinea che, anche se il sito andra' in tilt, la pubblicazione di documenti riservati americani andra' avanti come previsto su diversi quotidiani.





15 ottobre 2010

GasLand

GasLand, è un documentario del 2010 di Josh Fox.
Una movimentata indagine sulla corsa senza scrupoli delle multinazionali americane al gas naturale, una forte denucia e un intervento sul campo determinato che riesce a mostrarci quanto l’avidità delle Corporation possa provocare danni enormi alla salute e all’ambiente .
Una citta’ della Pensilvania recentemente trivellata, ( con uno dei procedimenti di trivellazione più invasivi e violenti mai sperimentati il metodo “fracking” fratturazione idraulica) ha rivelato che i suoi abitanti sono in grado far prendere fuoco alla loro acqua potabile. Questa e’ solo 1 delle molte assurde e stupefacenti rivelazioni di una nuova terra chiamata GASLAND.


continua...su www.informazioneliberaforpeace.info

Alza la Testa!


Alza la Testa! DVD video di Piero Ricca, del 2008.

Un gruppo di giovani milanesi sceglie di non restare in silenzio.Si arma di volantini, telecamere, megafoni e ingaggia incontri faccia a faccia con politici, ministri, giornalisti, uomini d’affari..nella primavera del 2007 Piero Ricca, Diego Fabricio, Elia Mariano e Franz Baraggino creano l’associazione dal nome resistenziale di “Qui Milano Libera” nel cui statuto si presentano così:

“ Siamo un gruppo di amici uniti da onesta passione civile. Prendiamo sul serio la Costituzione del nostro Paese. Difendiamo i valori della legalità e dell’etica pubblica. Ci opponiamo alla manipolazione e alla censura dell’informazione, dedicandoci alla diffusione di verità scomode. Coltiviamo il vizio della memoria. Siamo cittadini, non sudditi
Alza La Testa Trailer


28 settembre 2010

Pier Luigi Ighina


Pier Luigi Ighina, allievo e collaboratore di Guglielmo Marconi, recentemente scomparso nel 2004, era uno scienziato pressoché sconosciuto al pubblico, le sue scoperte ed invenzioni non hanno ottenuto alcun riconoscimento dalla scienza ufficiale ma che, qualora fossero prese in considerazione, cambierebbero radicalmente la vita dell'uomo.
Fondatore del Centro Internazionale Studi Magnetici con sede a Imola, ha continuato il lavoro iniziato con Marconi dedicando tutta la vita allo studio dell' elettromagnetismo e dell' Atomo, facendosi autore di scoperte rivoluzionarie come l'Atomo Magnetico (il promotore di tutti gli altri atomi) e le sue incredibili applicazoni.

.... Se l' Uomo seguisse gli insegnamenti e si sforzasse di capire Madre Natura, non ci sarebbero più catastrofi e il pericolo della scomparsa della vita sulla Terra...
qui c'è la soluzione a tutto questo e il modo in cui si può salvare il pianeta..........
(P.L . Ighina)


...non è la bibbia ma bensi la scienza che racconta favolette a una massa di uomini ormai privi di fede.....
(P.L . Ighina)


27 settembre 2010

Planet Earth


Planet Earth ( Pianeta Terra ) è una serie di stupendi documentari della BBC pubblicati nel 2006.Il nostro pianeta, la bellezza dei suoi paesaggi, un viaggio da un capo all’altro del mondo alla scoperta dei diversi habitat del pianeta Terra.

Planet Earth è una delle più grandi produzioni di documentari sulla natura, forse la serie più ambiziose della storia della BBC video. Per realizzarla ci sono voluti ben 4 anni, un elevato budget e risorse tecnologiche di Hollywood, le riprese sono state effettuate con cineprese ad alta definizione che ci regalano viste sorprendenti di luoghi, comportamenti di animali mai visti, catturati dalle telecamere per la prima volta.

continua....

Earth



Earth è un film del 2007 , regia di Alastair Fothergill e Mark Linfield co-produzione di Greenlight Media AG, BBC Worldwide e Disneynature.

Documentario naturalistico che rappresenta la diversità di habitat e le creature selvatiche in tutto il pianeta, un meraviglioso ciclo della vita sulla Terra visto dalla parte di diverse specie animali, durante il loro percorso di migrazione.

La presenza della vita rende unica la Terra nel nostro Universo, e “Earth” ne celebra imponenza e varietà (mettendo pure in allarme sui danni causati dall’umanità) 40 troupe, in 200 locazioni sparse tra 26 Stati, per 1.000 ore di riprese in alta definizione e qualità.

continua...quì

20 settembre 2010

HOME meraviglie della Terra


Un film-documentario del 2009 altamente spettacolare. Il fotografo francese Yann Arthus Bertrand che, assieme al regista Luc Besson, ha prodotto e realizzato “Home“, un film sulle meraviglie e sui problemi della Terra e di come questi problemi siano tutti interconnessi tra loro.
Un documentario con riprese aeree di 54 paesi diversi, tradotto simultaneamente in quasi tutte le lingue(vedi Home project), e rilasciato gratuitamente, in ogni formato: Cinema, TV, DVD e Internet. L’obiettivo del film, è quello di raggiungere il più ampio numero di persone possibile, e convincere tutti noi della nostra responsabilità individuale e collettiva nei confronti del pianeta, nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla bellezza e l’incanto della natura, da riscoprire, e da proteggere.

13 settembre 2010

Bicicletta a Idrogeno

Un pieno d'acqua da 50 centesimi di euro si macinano 100 chilometri alla velocità di 25 chilometri all'ora.
La bici superpulita e a idrogeno messa a punto dalla Acta Energy, società anglo-italiana che ha stabilito la propria sede a Lavoria.
Una realtà innovativa e dalla vocazione ecologica. La bici elettrica è, infatti, solo una delle possibili applicazioni. L'azienda è specializzata nella ricerca e sviluppo di sistemi per la produzione di idrogeno. Il prodotto di punta è un generatore a basso costo e alto rendimento, adatto anche per usi domestici. Si chiama "EL100", produce 100 litri di idrogeno in un'ora, e all'ultima edizione della fiera internazionale della nautica Seatec, a Carrara, è valso all'azienda il premio "Qualitec Technology Award 2010". Un riconoscimento che apre le porte a una prossima commercializzazione della tecnologia in campo nautico. Da un litro d'acqua se ne ricavano mille d'idrogeno.


Intervista Alberto Valli, project manager di Acta Energy

Perchè l'Idrogeno?
«È la fonte di energia più semplice, pulita ed economica disponibile in natura - dice Valli - L'uso non genera anidride carbonica e polveri sottili ma solo vapore acqueo. E con la nostra tecnologia, basata sul processo elettrolitico, si può trasformare l'acqua in energia con la stessa facilità di utilizzo di una moderna macchina del caffè»


articolo tratto
da - http://iltirreno.gelocal.it/pontedera/attualita/2010/03/03/news/pedalando-a-vapore-l-eco-risparmio-sulla-bici-a-idrogeno-1877009



Rivenditori italia: http://www.actaenergy.it/rivenditori.asp

07 settembre 2010

FOOD, INC SAPPIAMO COSA MANGIAMO ?

Sappiamo davvero cosa mangiamo?
Qual’è il prezzo da pagare per la nostra salute?

FOOD, INC. è un film-documentario del 2008 diretto dalla Emmy Award-winning regia di Robert Kenner.
Il documentario esamina  la produzione agricola alimentare negli Stati Uniti, concludendo che la carne e le verdure prodotta da questo tipo di impresa economica porta in tavola prodotti  poco costosi ma insalubri e dannosi per noi e per tutto l’ambiente alimentare. Il film porta davanti a noi inquietanti retroscena, deliberatamente nascosti, di una società per la quale è molto più importante il profitto rispetto alla salute di chi mangia, la quantità di cibo prodotto, rispetto alla qualità, il tutto a ogni possibile costo ....CONTINUA

BEST VIDEO

Loading...